Oooh Mr. Darcy!

Sono ricaduta nel fatalismo – non capitava dal 2009 e questo è fonte di grande gioia per tutti noi, no? – il che non fa che rendermi più schizoide di sempre, visto che non riesco a liberarmi dei miei magnifici, strutturatissimi ed intricati sensi di colpa.
Il fatalismo è più o meno dovuto a quello che, in succo, si può mirabilmente riassumere con “I’m the only one who…” “NO“. I sensi di colpa a cose francamente troppo idiote perché voi pasticcini al mirtillo ne siate messi al corrente.
E Que sera sera però vaffanculo è il risultato che elabora il mio cervello.
L’altra notte ho sognato di cavarmi un dente sano – il molare prima del dente del giudizio, che mi sta spuntando storto e dovrò andare a togliere a breve – per far spazio proprio a quel dente inutile e dannoso.
Ora, io non sono mai stata la maga della simbologia inconscia (manco di quella conscia, sono lentissima su processi creativi che ad alcuni vengono così naturali) ma qui il messaggio è talmente evidente che avrebbe potuto anche mandarmi un fax e risparmiarsi la fatica.

Non so, credo continuerò con questi titoli a caso per vedere cosa ne viene fuori.

3 thoughts on “Oooh Mr. Darcy!

  1. Te dici di non saperne niente di simbologia, ma io sinceramente non ho capito di cosa stai parlando. *si mette le dita nel naso per sottolineare la cosa*

Comments are closed.