Oh, look out you rock ‘n rollers.

Settimana scorsa pensavo incessantemente voglio scrivere sul blog, voglio scrivere sul blog, voglio scrivere sul blog. Mi avete vista, voi? Ecco. Il punto è che sto studiando come un’indemoniata, faccio la patente, ingoio miriadi di serie una via l’altra e… e queste ovviamente sono scuse. Per quanto sarò impegnata in vita mia, non voglio vivere una… Continue reading Oh, look out you rock ‘n rollers.

Comunque vada non importa

In una pausa su MSN fra la prima e la seconda parte, rispondendo a Rucci che mi chiedeva di recensirglielo, avevo previsto che il mio commento sarebbe stato “Merda che male, vaffanculo.” Adesso che l’ho finito, come al solito mi do ragione. La mia recensione è “Merda che male, vaffanculo. Leggilo.” Questo sarà un delirio… Continue reading Comunque vada non importa

Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1885

Vedete, io vi mostro l’ultimo uomo. “Che cosa è amore? Che cosa è creazione? Che cosa è anelito? Che cosa è stella?” – così domanda l’ultimo uomo e ammicca. La terra allora sarà divenuta piccola, e su di essa andrà saltellando l’ultimo uomo, che farà tutto piccolo. La sua razza è inestirpabile, come la pulce… Continue reading Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1885