I due corpi della blogger

Sono viva. Giuro, respiro, mangio, cammino, parlo. Solo non sentivo il bisogno, da un bel po’, di comunicarlo attraverso questo mezzo. I tempi cambiano, io cambio, i tempi rimangono gli stessi, io continuo ad amare voi biscottini al lime e questo blog, rimanendo lo stesso coacervo di seghe mentali, cattiva organizzazione e programmi andati a… Continue reading I due corpi della blogger

Ti siedi e pensi e ricominci il gioco della tua identità

È che io con Guccini ci sono cresciuta, anche senza sapere che era Guccini. Lo ascoltavo nei lunghi viaggi in macchina, su e giù verso una casetta in montagna che odiavo quasi quanto odiavo Milano – ma da piccola odiavo pressoché tutto, non me ne rendevo conto solo perché non c’erano altri sentimenti a fare… Continue reading Ti siedi e pensi e ricominci il gioco della tua identità

Completamente inutile e assolutamente indispensabile

La pratica è una lotta. Una lotta continua, estenuante, di trincea. Non è dato distrarsi e non è dato disertare. E di lotte così ce ne sono tante, nella vita, ma quella della pratica le riassume tutte, ne è la summa perfetta, è quella che ne sta a capo e le governa tutte. Ed è… Continue reading Completamente inutile e assolutamente indispensabile

Di troppi biscotti, di come riesco a flirtare solo se non sono me stessa, e le urla ininterrotte infracraniche.

Scriverò questo post nei pochi minuti di pausa che mi concedo quanto mi viene la compulsiva voglia di prendere il mio malebenedettissimo tomo di filosofia medievale – ma perché, Demiurgo, perché – e lanciarlo giù dalla finestra urlando ALALALALALALALALALALA. Che sì, è un urlo di guerra. Se non lo sapevate peggio per voi, vuol dire… Continue reading Di troppi biscotti, di come riesco a flirtare solo se non sono me stessa, e le urla ininterrotte infracraniche.