I due corpi della blogger

Sono viva. Giuro, respiro, mangio, cammino, parlo. Solo non sentivo il bisogno, da un bel po’, di comunicarlo attraverso questo mezzo. I tempi cambiano, io cambio, i tempi rimangono gli stessi, io continuo ad amare voi biscottini al lime e questo blog, rimanendo lo stesso coacervo di seghe mentali, cattiva organizzazione e programmi andati a… Continue reading I due corpi della blogger

Comunque vada non importa

In una pausa su MSN fra la prima e la seconda parte, rispondendo a Rucci che mi chiedeva di recensirglielo, avevo previsto che il mio commento sarebbe stato “Merda che male, vaffanculo.” Adesso che l’ho finito, come al solito mi do ragione. La mia recensione è “Merda che male, vaffanculo. Leggilo.” Questo sarà un delirio… Continue reading Comunque vada non importa

Ti siedi e pensi e ricominci il gioco della tua identità

È che io con Guccini ci sono cresciuta, anche senza sapere che era Guccini. Lo ascoltavo nei lunghi viaggi in macchina, su e giù verso una casetta in montagna che odiavo quasi quanto odiavo Milano – ma da piccola odiavo pressoché tutto, non me ne rendevo conto solo perché non c’erano altri sentimenti a fare… Continue reading Ti siedi e pensi e ricominci il gioco della tua identità

Completamente inutile e assolutamente indispensabile

La pratica è una lotta. Una lotta continua, estenuante, di trincea. Non è dato distrarsi e non è dato disertare. E di lotte così ce ne sono tante, nella vita, ma quella della pratica le riassume tutte, ne è la summa perfetta, è quella che ne sta a capo e le governa tutte. Ed è… Continue reading Completamente inutile e assolutamente indispensabile