Di troppi biscotti, di come riesco a flirtare solo se non sono me stessa, e le urla ininterrotte infracraniche.

Scriverò questo post nei pochi minuti di pausa che mi concedo quanto mi viene la compulsiva voglia di prendere il mio malebenedettissimo tomo di filosofia medievale – ma perché, Demiurgo, perché – e lanciarlo giù dalla finestra urlando ALALALALALALALALALALA. Che sì, è un urlo di guerra. Se non lo sapevate peggio per voi, vuol dire… Continue reading Di troppi biscotti, di come riesco a flirtare solo se non sono me stessa, e le urla ininterrotte infracraniche.

Scetticismo per rabdomanti.

Devo capire perché regolarmente, a due giorni di tempo da un esame, invece di concentrarmi come dovrei e finire con calma, che non siamo i primi idioti e una vaga capacità mnemonica l’abbiamo – quella di concetto non c’è da specificarla, applico Paci a Saint Seiya e spero che nessuno se ne accorga mai –… Continue reading Scetticismo per rabdomanti.

Mamma, il meme! – Day 20

Rapidamente che sono indaffarata con il soggetto stesso del post, e sono così autoreferenziale da farmi schifo da sola: Day 20 — A hobby of yours Questa è una campagna importante, per me. Dico sul serio. Il banner è stato fatto ormai un paio d’anni fa, e featura Divine, la mia puttana francese tardovittoriana, con… Continue reading Mamma, il meme! – Day 20

Questo è un post riempitivo random

Ciao, Mimicry ;_; Bello di mamma, che genitrice cattiva sono. Devi avere pazienza, tesorino caro. Continuo ad iniziare post che non ho fisicamente le energie per terminare. Ne ho cinque in cantiere – cinque! – e rimarranno bozze fino alle vacanze di Natale, credo, e poi oltre, perché non finisco mai le bozze, mi annoiano.… Continue reading Questo è un post riempitivo random